+39 0376 262366

Via Cremona, 29
46100 Mantova, Italia.

triangle
Rassegna stampa

Rassegna stampa

Rassegna stampa di dicembre 2002

GLI AUGURI DEL PRESIDENTE

 

uesto è stato un anno particolare per il nostro Circolo. La varietà, quantità e qualità delle iniziative proposte dai responsabili dei vari settori, da quello culturale-turistico a quello sportivo-ricreativo, ci ha permesso di chiudere l’anno con eccellenti risultati. Abbiamo dato l’opportunità ai nostri iscritti e colleghi di lavoro, di incontrarsi, conoscersi, stringere nuove amicizie nelle gite dentro e fuori il nostro bellissimo Paese, nelle attività sportive, nelle giornate all’aperto, nelle feste, attorno a tavole riccamente imbandite, in serenità ed allegria. Siamo sempre alla ricerca di “idee nuove" da proporre a tutti i soci, dai giovani ai meno giovani, e la grande partecipazione alle nostre attività ci gratifica e ci sprona. Il nostro è senza dubbio un Circolo dinamico e vivo perché l’abbiamo sempre inteso, stimolando un rapporto di semplice e cordiale amicizia, come crescita soprattutto qualitativa. Ogni tanto, sfogliando l’album delle fotografie che non sono solo su carta stampata ma dentro noi stessi, nella nostra memoria, rivediamo i nostri bambini piccolissimi, colleghi con qualche “chilo in meno" e qualche “capello in più", le camminate sulle colline, le biciclettate sotto il sole, le gite in barca, le grigliate sotto il cielo, le tavolate, immagini tenere che ci fanno dire che il CAD BAM fa senz’altro parte della nostra storia di dipendenti. Mi è gradito ringraziare la Presidenza e la Direzione della BAM, sempre attenta alle esigenze del Circolo, e tutti coloro che ci aiutano e ci hanno aiutato nelle varie attività.
Auguro a tutti un BUON NATALE ed un FELICE e SERENO ANNO NUOVO.

 

Nel corso del 2002 successo per le attività turistiche, sportive, ricreative e culturali

Un anno con il Cad Bam

Le nozze d’argento hanno portato una ventata di novità

Giuseppe Sabbadini MANTOVA - Venticinque anni. Sono pochi... Sono tanti? Certamente, un grosso traguardo per una associazione che guarda al tempo di “non lavoro" e che nel lustro di età ha guardato al tempo “libero" di almeno tre generazioni di bancari. Il CAD BAM può meritatamente essere definito un circolo al passo con i tempi, sempre pronto a mettersi in gioco ma, soprattutto, un circolo che guarda alle persone, che pensa all’uomo in quanto tale. “L’essere e non l’avere" è la strada per la quale il “circolo a misura d’uomo" si è incamminato. Un cammino non certo facile, irto di difficoltà che il Consiglio Direttivo supera con una voglia costante di fare, di mettersi al servizio degli altri. Durante il 2002, le attività ricreative, turistiche, sportive e culturali promosse dal Circolo Aziendale Dipendenti della Banca Agricola Mantovana hanno riscosso un notevole successo. Il merito di tutto questo va ascritto al Consiglio Direttivo del CAD BAM che è così composto: Gianni Pirondini (presidente); Chiara Steccanella (vice presidente); Armando lotti, Enrico Pradella, Moreno Palvarini, Marzio Storti, Renzo Pancera, Raffaella Galano e Frank Vicentini (consiglieri). Lino Caramaschi (presidente), Gianpiero Gaioni e Giorgio Sambo fanno parte del collegio sindacale. La segretaria è Maria Cristina Bompan.

Il consiglio direttivo del Circolo Aziendale Dipendenti Banca Agricola Mantovana (foto 2000)

Nel corso dell’anno, l’amico di tutti, il “colonnello" Sandro Grandi che ricopriva il ruolo di vicesegretario è salito in cielo. A Lui è stato giustamente intitolato il torneo di tennis.

Le attività

Riuscita la scuola di sci ad Andalo organizzata da Frank Vicentini. Nelle domeniche del 3, 10,17, 24 febbraio e 3 marzo oltre una trentina di “nuovi" sciatori ha assaporato il gusto delle discese.
Sabato 2 febbraio, il settore cultura capitanato da Chiara Steccanella ha colpito nel segno grazie alla visita alla grande mostra di Treviso presso la casa dei Carraresi dedicata a Claude Monet, il padre dell’Impressionismo. E, per soddisfare le numerose richieste, il CAD BAM ha dovuto allestire una seconda visita per lunedì 1 febbraio.
In precedenza, sabato 9 febbraio, 50 amanti dei musei avevano speso un sabato intelligente a Firenze per la visita del Museo degli Argenti e della Cappella dei Magi a Palazzo Medici Riccardi.
Venerdi 15 febbraio, l’eccezionale rappresentazione dell’Accademia Teatrale Campogalliani, ormai tradizionale per il CAD BAM, ha riscosso applausi a scena aperta. “Il senatore Fox" ha ricevuto consensi dai 100 soci presenti.
Domenica 17 febbraio, buona la partecipazione alla “Voglia di Musicals" con lo stupendo Jesus Christ Superstar messo in scena al Teatro Ventaglio Nazionale di Milano.
Domenica 24 febbraio, ben 30 amanti della lenza hanno disputato la gara di pesca alla trota, voluta dal responsabile Renzo Pancera, che si è svolta presso il laghetto sportivo “Conventino" di Susano di Castel d’Ario.
Nello sci, Roberto Marchi ha conquistato il primo posto nel “Trofeo Orobico" svoltosi a Carona (Bg) ed il 2º ai campionati italiani bancari di Moena. Massimo Righi, al suo esordio si è classificato nono ai campionati italiani. Buone, nel complesso, anche le prestazioni degli altri componenti del team.
Sabato 9 marzo, il CAD BAM ha pensato bene di proporre un itinerario scelto tra pievi, ville e castelli del bergamasco.
Il 15, 16 e 17 marzo, la sede del CAD BAM ha ospitato il 2º campionato italiano bancari di scacchi che ha visto la supervisione di Moreno Palvarini e Marino Azzoni.
Sabato 30 marzo, alle ore 10, presso la sala Norlenghi si è tenuta l’assemblea ordinaria del Circolo con l’approvazione del bilancio consuntivo e di quello preventivo da parte dei soci.
Il 2 aprile, è stata la volta della visita alla mostra “La collezione Rau, sei secoli di grande pittura europea da Beato Angelico, a Renoir, a Morandi" che si è tenuta presso l’Accademia Carrara di Bergamo.
Dall’8 aprile, gli sportivi hanno partecipato al corso di tennis approntato da Marzio Storti.
Successone per la domenica “in fiore" sull’Appennino Emiliano: il 14 aprile, la comitiva virgiliana con meta Vignola ha fatto una scorpacciata di succosi frutti vermigli in occasione della “festa dei ciliegi in fiore" e poi si è portata a Sassuolo per la visita del Palazzo Ducale, una autentica “delizia" barocca che Francesco d’Este volle come sua rappresentanza.
E, non poteva mancare la crociera che, dal 20 al 25 aprile ha toccato Ajaccio, Tunisi, Malta e Napoli dopo la partenza da Savona. E’ stata una indimenticabile esperienza di viaggio a bordo di un lussuoso “villaggio galleggiante" qual è qualsiasi nave di Costa Crociere. Ancora una volta la vice presidente Chiara Steccanella ha fatto centro.
Domenica 28 aprile, la gita giornaliera a “Milano Naviglio grande" per il mercato dell’Antiquariato ideata da Enrico Pradella ha visto due pullman esauriti a sottolineare la costante ed assidua presenza dei soci che si è ripetuta domenica 10 maggio, per la gita giornaliera a Chioggia e Comacchio e domenica 19 maggio, per quella alle “Cinque Terre".

Nel torneo interno di calcio, la finale disputata venerdì 31 sul campo di S.Antonio ha visto la vittoria dei Lupatotini (Orlandi, Nigro, Pastorello, Simeoni, Galbier, Paschero, Fabbiani, Merighi, Consolini, Mengali, Righetti) per 2-0 (p.r.) sull’Agenzia 1. Nella finalina, i Leopardo Boys hanno sconfitto i Virgiliani per 7-0. Ottima l’organizzazione curata nei minimi particolari dal responsabile Marzio Storti ed un plauso anche ai team Cucujanji, Ag. 45 Tomasi Auto, Laboratorio Fidi e Mephisto Boys.
Sabato 25 maggio, successone per la “Festa del Pensionato in crociera sul lago di Garda", voluta da Armando lotti che ha visto la partecipazione di oltre 100 persone.
Nella stessa giornata, il gruppo podistico del Cad Bam, veniva premiato come uno dei gruppi più numerosi all’ormai tradizionale “Minciomarcia".
Per i soggiorni estivi da segnalare quello a Bagamoyo in Calabria dal 15 al 22 giugno, quello ad Andalo dal 22 al 29 giugno e quelli a Calaserena Village (tra Cagliari e Villasimius) in varie date che comprendevano tre turni a luglio e due a settembre.

I Lupatotini che hanno vinto il torneo interno di calcio (foto Mazzola) I Lupatotini che hanno vinto il torneo interno di calcio (foto Mazzola)

Domenica 23 giugno, solito pienone per la gita giornaliera che ha portato gli amici del CAD BAM a visitare Stresa e le Isole Borromee.
Grande impresa della squadra di tennis del CAD BAM che per la 6avolta (4a consecutiva) si è aggiudicata il Torneo regionale Bancari. La compagine composta da Marzio Storti, Massimo Mariani, Bruno Bertolino, Stefano Piron, Nicola Gatti, Andrea Dario, Maurizio Alberti e Alberto Forghieri ha superato nel girone eliminatorio, una dopo l’altra, Deutsche Bank, Popolare Lodi e Popolare Milano. Nella semifinale, i “leoni" del CAD BAM hanno piegato la Cariplo per 3-0 ed in finale hanno superato, con identico risultato, gli alfieri della Commercio ed Industria. La vittoria è stata dedicata alla memoria dell’indimenticabile “colonnello" Sandro Grandi.
Sabato 31 agosto, piacevole giornata dedicata con successo alla pesca allo sgombro a Porto Garibaldi.
Domenica 15 settembre, ben 80 gli iscritti alla visita delle Ville Venete del Palladio ben organizzata da Enrico Pradella.

I tennisti del CAD BAM campioni regionali

Sabato 7 settembre e sabato 21 settembre: due date storiche nella storia del Circolo. Chiara Steccanella ed Armando lotti “udite... udite" hanno portato ben 280 tra belle dame e audaci cavalieri, tra dolci pulzelle e giovani gaudenti (compresi anche alcuni amici della zona di Reggio) alla Rocca di San Secondo di Parma per una indimenticabile Cena Rinascimentale in costume d’epoca per festeggiare il 25º anno di Fondazione dell’Associazione.
12 date, 17 visite guidate (dal 5 ottobre al 3 dicembre), un lavoro inenarrabile che ha tenuto sul “crinale" l’organizzazione monumentale coordinata da Chiara Steccanella. Alla fine, tutta questa fatica è stata premiata dai quasi 500 soci che hanno apprezzato tanto sforzo di coordinamento ed ammirato i capolavori esposti alla mostra “Gonzaga - La Celeste Galeria" a Palazzo Te.
Domenica 6 ottobre, ben 54 partecipanti hanno potuto ammirare la fiera Antiquaria di Arezzo e fare acquisti presso lo Space Prada a Montevarchi.
Dal 12 al 19 ottobre, “Il cammino di Santiago", l’appassionante viaggio nella Spagna del Nord attraverso le regioni di Castiglia e Leon, Asturia e Cantabria ha ricevuto degne menzioni da parte dei viaggiatori.

Successo per la Cena Rinascimentale a S. Secondo (foto Gabriele)

Sabato 19 ottobre, messa in cantiere da Armando lotti, ha riscosso un buon risultato la tradizionale Festa della Castagna svoltasi a Castione di Trento.
Non poteva mancare l’ineguagliabile Umbria e nel week-end dal 25 al 27 ottobre, i turisti CAD BAM hanno potuto visitare città e villaggi storici ed hanno potuto assaporare antiche e nobili cantine per una tre giorni enogastronomica inimitabile.

Dal 28 ottobre al 4 novembre, il piccolo villaggio di pescatori Marsa Alam ha ospitato i bancari per un soggiorno da fiaba.Sabato 16 novembre, con l’abile regia di Armando lotti, presso il Ristorante “Ai Garibaldini" di Mantova è andata in onda la Festa di San Martino con ben 130 iscritti che hanno potuto ascoltare il concerto dei “Lirici".
Domenica 17 novembre, esito positivo per la visita guidata alla città di Parma ed al mercatino dell’Antiquariato di Fontanellato.
Domenica 1 dicembre, discreta affluenza di soci alla gara di pesca alla trota.
Da lunedì 2 dicembre si sta svolgendo il torneo aziendale di tennis “Memorial Sandro Grandi" che ha visto sulla linea di partenza 20 amanti della racchetta.
Sabato 7 dicembre, Pradella ha fatto centro grazie alla gita giornaliera a Milano per vedere la preparazione alle feste Natalizie della città meneghina e per visitare la mostra “Il design Cartier visto da Ettore Sottsass".
Nei giorni 6, 7, 8 dicembre e 13, 14, 15 dicembre altro record abbattuto: ben 250 “tirolesi" hanno partecipato al week-end degli auguri (diviso in due turni) tra l’incantevole Zillertal, le magiche atmosfere dell’Avvento di Salisburgo, le piste da sci di Mayrhofen e i mercatini di Innsbruck promosso da Chiara Steccanella e Frank Vicentini.
 

Il Circolo Aziendale Dipendenti Banca Agricola Mantovana augura a tutti voi Buon Natale e Felice Anno Nuovo
Un gruppo di Mantova nel giardino di Innsbruck (foto Gabriele)
Il gruppo di Reggio Emilia a Mayrhofen (foto Gabriele)

 
 “ class=Numeri altissimi anche per la tradizionale festa di Santa Lucia che ha avuto luogo domenica 15 dicembre nell’Auditorium della Bam. Quasi 400 i bambini iscritti e... si è arrivati a superare il migliaio contando igenitori e qualche nonno intervenuti per seguire da vicino le invenzioni del mago Casanova (sì, proprio quello di Striscia la Notizia). All’ingresso, simpatica la presenza di Sara e Federica per un “dolce" omaggio ai bambini. Tutto è funzionato alla meraviglia grazie alla conduzione di Moreno Palvarini. Presenti il direttore dell’Istituto Giuseppe Menzi ed il capo del personale Maurizio Bonizzi. E, per fare contenti anche i bambini meno fortunati - ha specificato il presidente del CAD BAM Gianni Pirondini - numerosi doni verranno offerti ai piccoli dell’ospedale “Poma", mentre lo 0,16% delle quote dei soci sarà destinata all’adozione a distanza di due bambini.
Sabato 21 dicembre, terminerà la lunga galoppata 2002 del CAD BAM con la festa denominata “Scambiamoci gli auguri". Sono circa 130 i partecipanti al festoso convivio che si terrà presso il Ristorante “Rigoletto" di Mantova con in testa l’organizzatore Armando Iotti.

Notizie da Reggio Emilia: le attività

Il 15,16 e 17 marzo il responsabile della zona di Reggio Emilia, Valerio Ronzoni, ha proposto la visita a Roma con un programma insolito ed entusiasmante: tra tutti la Domus Aurea.
Sabato 13 aprile, successo di partecipanti anche per la gita a Venezia per la mostra nella mostra: “Da Puvis de Chavannes a Matisse e Picasso".
Domenica 5 maggio, è stata la volta di Portofino, Rapallo e S. Margherita Ligure.
Dal 27 agosto all’1 settembre, gli amici reggiani si sono portati in Francia per assaporare le bellezze provenzali e della Camargue.
Sabato 19 ottobre, i soci di Reggio sono venuti a trovarci per la visita alla Celeste Galeria.
Domenica 17 novembre, una mostra nella mostra “I Faraoni, 3.000 anni della civiltà del Nilo" ha ricevuto la visita di 40 amanti dell’arte.
 

Nasce la “Stanza della memoria" grazie al Circolo Dipendenti

L’antica Bam rivive

Cimeli e ricordi della Banca dal 1871 ai nostri giorni

 

Mantova, terra di palazzi, torri, chiese e musei. Da pochi giorni, una grande novità merita l’approfondimento dovuto ad iniziative volute dal volontariato attivo che tanto ha dato e sta dando alla città della “Celeste Galeria". Un nuovo piccolo museo nato, non dai soliti “noti", non dagli abituali frequentatori di luoghi culturali, non da enti pubblici o privati ma, per la prima volta, del primo vagito di questa eccezionale “stanza della memoria", l’onore ed il merito va ad un Circolo di volontari, il Circolo Aziendale Dipendenti della Banca Agricola Mantovana. Un Circolo tra i più apprezzati nella storia del tempo libero virgiliano per il fatto di essere costantemente “a misura d’uomo". Presieduto da quell’amante di cose perdute che risponde al nome di Gianni Pirondini, il quale da buon bancario ha pensato bene di non perdere quanto costruito dai primi impiegati BAM (per intenderci quelli con cappellino e mezze maniche), dalla storia della sua costituzione, e cioè dal 1871, sino ai nostri giorni. Un pezzo di vita lavorativa di migliaia di addetti che hanno fatto della BAM una pietra miliare inserita con grande merito nella città dei Gonzaga di cui ancora oggi è parte viva e generante. Nella “Stanza della memoria" si possono visionare le macchine calcolatrici, da quelle a tamburo a quelle meccaniche, da quelle a manovella a quelle elettromeccaniche ed alle prime elettroniche. Non mancano le macchine da scrivere, dalla manuale alla elettromeccanica, alla Varì-typer per impaginare le bozze di moduli da dare alla stampa. Ci sono anche i timbri di legno e di piombo, la prima cuffia usata dalle centraliniste, i quaderni e le carte assorbenti dell’epoca che con i righelli di legno e i timbri a ceralacca raccontano la vita lavorativa degli impiegati di banca. Da visionare il tampone col cliché in piombo, le fotografie delle inaugurazioni delle agenzie Bam, dei convegni degli anni ’40 e ’50. Fanno bella mostra di sé anche i diplomi di benemerenza e la foto della prima gita dei bancari a Zurigo nel 1956. Della raccolta di questi autentici ricordi va dato merito a tutti coloro che hanno collaborato col Cad Bam sin dallo scorso anno. Chiunque voglia accostarsi a questa “Stanza della memoria" può farlo liberamente contattando la segreteria del Cad Bam, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12 (al numero tel. 0376/368843) per prendere un appuntamento. La visita guidata sarà completamente gratuita.