+39 0376 262366

Via Cremona, 29
46100 Mantova, Italia.

triangle
Rassegna stampa

Rassegna stampa

Rassegna stampa di luglio 1990

Luglio 1990

 

L’ANGOLO DEL CAD-BAM

NOTIZIE DEL CIRCOLO AZIENDALE


CONTINUA L’INCREMENTO DEI SOCI

Si è svolta presso la sala “G. Norlenghi” la tredicesima assemblea ordinaria del CAD-BAM, dalla quale sono emersi la notevole attività svolta e l’ulteriore incremento dei soci passati da 1.421 a 1.651. Per il consiglio direttivo ha tenuto la relazione il presidente Giuseppe Sabbadini, che ha sottolineato i numerosi e molteplici successi 1989 del “Circolo a misura d’uomo”. Nella disamina dettagliata di tutte le attività, il presidente ha rivolto un pensiero ai soci deceduti ed ha sottolineato l’interregionalità raggiunta dal CAD con l’apertura delle due zone di Brescia e Bologna. Ha altresì parlato del programma pentagonale dove alla riuscita finale manca solamente il tassello del Centro Sportivo, ormai richiesto sempre più insistentemente dai soci. Il bilancio consuntivo 1989 ed il bilancio preventivo 1990 sono stati approvati all’unanimità. L’aumento della quota sociale ha avuto solo due contrari. Per quanto riguarda l’assemblea straordinaria, il consiglio direttivo ha proposto la modifica di due articoli dello statuto. Alla votazione la modifica è passata all’unanimità.

INTENSA L’ATTIVITÀ SPORTIVA

Il CAD-BAM con i suoi soci è attivo in molte discipline sportive. Analizziamole. Per il calcio ci sono in attività ben quattro squadre: due di Mantova, allenate da Carbonieri, che si sono bene comportate nel Torneo Dugoni, nel campionato Dilettanti CSI, nel torneo Olimpic Sport (secondi per un solo punto) e nel torneo Interaziendale “Città di Mantova” (secondi, imbattuti); una di Brescia capitanata da Loda, che dopo il terzo posto nel torneo Lussignoli si è piazzata seconda nell’interbancario alle spalle del Banco di Roma; una di Bologna diretta da Iorio che sta partecipando dignitosamente al torneo di Castelmaggiore. Nel torneo interno che ha visto al via oltre 120 soci va registrata la vittoria dell’Ex Zemar ai danni del Centralino. È intenzione dei dirigenti partecipare con una mista di queste quattro squadre ai campionati regionali e nazionali. Nello sci, oltre alla scuola di sci e alla gara sociale disputata dai soci ad Obereggen, il CAD-BAM sotto l’abile guida di Carbonieri ha ottenuto ottimi piazzamenti nel 30º meeting interbancario europeo a S. Martino di Castrozza, nel campionato italiano svoltosi a Racines, nel campionato provinciale di slalom a Pampeago e in quello “gigante” al Tonale con gli atleti Romualdi, Pinardi, Santoni e Gatti. Per i soci amanti della lenza il CAD-BAM organizza annualmente due giornate di pesca che vedono sempre il tutto esaurito grazie all’impeccabile organizzazione del responsabile Pancera. Da segnalare anche la nascita del gruppo di mototurismo, nato da un’idea di Zanichelli ed alla quale hanno già aderito oltre 25 centauri. Per il biliardo segnaliamo il buon comportamento degli atleti Mozzi e Quaglietti al campionato italiani bancari svoltosi a Premaore in provincia di Venezia. Nel ciclismo, curato in modo particolare da Rosa, il magnifico Mozzi con l’aiuto dell’ottimo Lanfredi si è piazzato al 10º posto al 18º campionato Nazionale di ciclismo su strada svoltosi a Spoleto. Nell’atletica e nella corsa campestre il socio Cesconi di Bologna si è comportato onorevolmente “all’8º tempo di campestre” a Modena e nei 5.000 mt. del campionato italiano ad Arezzo. 80 Un discorso a parte merita Giovanni Pizza che ha conquistato la maglia tricolore nel campionato italiano di corsa campestre svoltasi al Parco delle Vallere di Torino e il titolo di campione italiano nei 5.000 mt. del campionato italiano ad Arezzo. Da sottolineare poi il 3º posto conquistato sempre da Pizza nei 10.000 mt. del campionato italiano bancari. In 2 anni di attività Pizza si è fregiato di 4 titoli italiani, un secondo e due terzi posti: un curriculum eccezionale. Per il tennis, sotto l’egida del duo Grandi-Luppi, la formazione virgiliana ha partecipato per la prima volta al campionato regionale arrivando sino alle semifinali dove ha ammainato bandiera bianca, non senza aver lottato, di fronte alla formazione della Comit. Negli incontri precedenti i tennisti Storti, Bistaffa, Mariani, Gatti, Luppi, Moretta, Pavan, Boni, Terzano avevano battuto la Banca Agricola Milanese, la Banca di Desio e della Brianza, la Cariplo e il Credito Italiano. A livello aziendale, provinciale, interregionale ed europeo, quindi il CAD - BAM conferma la bontà dei suoi atleti e l’infaticabile volontariato dei suoi dirigenti.

Vivamusica

PRIMA EDIZIONE VIVAMUSICA

Il Teatro Bibiena stracolmo; ben tre categorie di concorrenti in gara; Silvia Mezzanotte ospite d’onore direttamente da Sanremo ed il gruppo “Breack out crew” esibitosi nella Breack dance sono stati il termometro favorevole di questa prima edizione del Vivamusica: concorso canoro in cui i partecipanti si sono esibiti con canzoni già note al pubblico. La giuria infatti ha premiato le voci con il seguente verdetto: gruppo dai 13 ai 20 anni 1º) Silvia Salvaterra: 2º parimerito) Maria Grazia Galeotti e Dario Remondini; gruppo dei più piccoli 1º) Damiano Cremonini: per i cori al posto si è piazzato il coro dei “Pueri cantores” di Reggiolo.

SUCCESSO CON IL “GRANDE NORD” E LO “YUNNAN”

Il CAD con la responsabile del settore cultura, Chiara Steccanella, ha promosso due serate piacevoli in “compagnia dell’avventura”. Nella prima i soci hanno assistito ad una proiezione di diapositive in dissolvenza incrociata e sincronizzata realizzate dal noto “giramondo” Guido Furghieri di Gonzaga nel “Grande Nord” e più precisamente in Islanda. I soci, che hanno riempito la sede sociale in ogni ordine di posti, hanno viaggiato con la fantasia tra grandi ghiacciai. distese di lava e geiser. Nella seconda serata l’amico prof. Bertoni ha catturato la fantasia del pubblico con splendide immagini dello Yunnan. regione della Cina, non ancora toccata dal turismo organizzato. Bertoni. col suo spirito di avventura. ha tramutato in immagini i costumi. le abitudini di vita e di pensiero di questa popolazione così diversa dalla nostra realtà. Ottimo successo ha avuto anche la rappresentazione della commedia di Carlo Goldoni “Gli Innamorati” a cura dell’Accademia Teatrale Campogalliani.

GITE WEEK-END E SOGGIORNI

I soci del CAD-BAM hanno visitato la Galleria della Villa Favorita di Lugano che ospitava la collezione “Thyssen Bornemisza”, una delle più grandi collezioni private del mondo di dipinti di maestri dell’impressionismo e del post-impressionismo. Rimanendo in Italia, organizzata dalla zona di Brescia, ha avuto molto successo, presso il Monastero di S. Salvatore e S. Giulia a Brescia, la visita guidata alla mostra delle opere di Giovanni Gerolamo Savoldo, un autore la cui pittura ha svolto con originalità di linguaggio e di soluzioni formali alcuni dei temi più intrinseci della cultura rinascimentale. A queste gite culturali vanno aggiunti i week-end distensivi che hanno avuto per meta la località di Dobbiamo (due turni: uno organizzato dal vicepresidente Carbonieri con 80 partecipanti ed uno messo in cantiere dall’accoppiata Loda-Peserico di Brescia con 40 iscritti). Infine eccezionale partecipazione dei soci al soggiorno di 15 giorni a Ischia, organizzato dal responsabile turismo, sig. Jotti presso l’Aragona Palace Hotel.

Carneval Baby

RIUSCITO IL CARNEVAL BABY

Piccoli e grandi soci del CAD-BAM hanno fatto festa insieme al “Carneval Baby” in una riuscita ed entusiasmante giornata svoltasi all’insegna del divertimento. I bambini, oltre trecento, sono stati naturalmente i protagonisti al “Caravel Music Hall”, accolti da cotillons carnevaleschi e da un programma ricco di giochi e sorprese. I “grandi” si sono limitati ad una presenza discreta; dopo il saluto ed il ringraziamento dell’organizzatore, responsabile feste del CAD-BAM, sig. Gianni Pasqualini, hanno seguito i ragazzini, lasciandosi alla fine coinvolgere nella festa, durante la quale ha pure riscosso un grande successo lo spettacolo del Mago Merlino e dell’ospite a sorpresa, il campione del mondo dei giocolieri che si è esibito in un gioco col pallone che ha ridicolizzato anche Maradona.

Carneval Baby